CITY TAXI

1968

Partendo da una analisi delle condizioni del traffico urbano e delle funzionalità richieste a un veicolo di pubblico utilizzo, Pio Manzù individua alcuni requisiti fondamentali: le dimensioni esterne limitate, accessibilità, visibilità, maneggevolezza, sicurezza e riconoscibilità. Il prototipo costruito nel 1968 viene esposto al pubblico al Salone dell’Automobile di Torino.

Costruito in un originale e visibile esemplare di colore arancione, il City Taxi rimane uno dei primi veicoli appositamente studiati per il trasporto di passeggeri e bagagli nel contesto urbano.

 

 

Back to Top